La posizione della ruota

Descrizione

Chakrasana posizione della ruota ponte dal basso Laura Dajelli Rhamni scuola di yoga

La prima parte della pratica è composta da esecuzione di posture che portano la colonna vertebrale in tutte le direzioni e che scaldano ogni segmento corporeo. In questo modo il corpo sarà sufficientemente preparato nel momento in cui arriverà ad affrontare la seconda parte della lezione: una sequenza di livello avanzato. In modo graduale, partendo da posizioni più semplici fino ad arrivare ad asana più complessi, si lavorerà sugli inarcamenti come chakrasana, la “posizione della ruota” (o “posizione del ponte”).

Alle estensioni indietro seguono compensazioni sotto forma di avvolgimento attivo: dopo averla stimolato profondamente, si riporta la colonna lombare in una condizione neutra di equilibrio, grazie ad un lavoro attivo e intenso delle strutture addominali.

  • È consigliato seguire con attenzione ogni passaggio.
  • È importante osservare l’esecuzione dell’asana prima di ripeterla sul proprio tappetino.
  • Raccomandabile inoltre posizionare il vostro dispositivo davanti a voi, non di fianco, così da non dover ruotare la testa lateralmente nel corso della pratica.

ETIMOLOGIA E SIMBOLOGIA

Chakra significa “ruota”, “cerchio”, “centro”, asana significa “posizione”: si può tradurre il nome della postura come “posizione della ruota”, a causa della forma che il corpo assume nello spazio eseguendola, ma anche per la grande sollecitazione che avviene a livello di tutta la colonna vertebrale in cui, secondo la fisiologia mistica dello yoga tantrico, sono collocati i primi cinque chakra, centri energetici che presiedono ad alcune funzioni organiche, psichiche ed emotive dell’individuo. Questo asana è conosciuto anche con il nome di urdva dhanurasana, cioè la “posizione dell’arco (dhanus) rovesciato (urdva)”. Chakrasana appartiene alla categoria delle posture di estensione.

BENEFICI

La posizione di chakrasana:

  • migliora la mobilità di tutta la colonna vertebrale;
  • rinforza le spalle, le braccia e i polsi;
  • stimola e tonifica gli organi della digestione e, più in generale, gli organi presenti nella cavità addominale;
  • stimola l’attività dei reni;
  • grazie all’intensa apertura toracica, allevia le tensioni accumulate in questa parte del corpo, andando a lavorare in modo positivo su stati emotivi di ansia e stress.

PRECAUZIONI

  • È sconsigliata l’esecuzione di questa postura in caso di problematiche alle articolazioni dei polsi, e/o delle spalle, e/o dei gomiti, poiché il carico per gli arti superiori sarebbe eccessivo.
  • La postura è da evitare anche in caso di protrusioni o ernie discali, a causa dell’intensa sollecitazione a livello di tutta la colonna vertebrale.
  • Evitare di mantenere la posizione a lungo, generando uno sforzo eccessivo, in caso di ipertensione.
  • In caso di gravidanza, la postura andrà eseguita con attenzione a causa del forte stiramento che avviene a livello dei tessuti dell’addome.
  • In caso di problematiche agli occhi, come ad esempio il distacco della retina, è meglio evitare la postura poiché la testa si troverà più in basso rispetto al torace e quindi ci sarà un importante afflusso di sangue.


Se soffri di una qualunque di queste problematiche o, più in generale, se qualcosa non ti è chiaro nelle spiegazioni, non rischiare di farti male praticando, contatta un insegnante qualificato della scuola.

Lo Staff Rhamni è qui per te!

Argomenti per questo corso

1 Lezioni30m

Video

CHAKRASANA – La posizione della ruota00:30:00

Informazioni sul docente

0 (0 valutazioni)

48 Corsi

445 studenti

Scegli un abbonamento

A.S.D RHAMNI SCUOLA DI YOGA

Questo sito utilizza Stripe come metodo di pagamento per transizioni in tutta sicurezza.

Contatti

Via Alfredo Cappellini, 18
21013 Gallarate (Varese)
+39 347 810 0542
P.IVA: IT03517310128
C.F.: 91047970123