Vayu pranayama – Il respiro del vento

  • Categorie Hatha Yoga
  • Durata 10m
  • Ultimo aggiornamento 26 Novembre 2020

Descrizione

pratica vayu pranayama hatha yoga pranayama dajelli rhamni

“Se desiderate uno spirito tranquillo, per prima cosa regolate il vostro respiro, poiché quando questi è sotto controllo, il cuore sarà in pace: un respiro spasmodico porta invece il cuore in agitazione. Perciò prima di iniziare qualsiasi attività regolate il respiro, che addolcirà il vostro carattere e calmerà il vostro spirito” dice Kariba Ekken, un mistico del XVII secolo.

Secondo la mitologia indiana Vayu è il Dio del vento. Inizialmente ha un’accezione solo atmosferica ma, dalle Upanishad in poi, poiché Vayu nasce dal respiro del Purusha, l’uomo primordiale, diventa esso stesso il simbolo del prana (energia vitale), del respiro cosmico e del respiro individuale.

Durante la pratica di vayu pranayama è possibile sperimentare come il respiro può tramutarsi in un ponte tra il singolo individuo e ciò che gli sta attorno poiché, seguendo l’andamento della respirazione, le braccia simulano la direzione dei vayu, dei soffi, dei venti interni, muovendosi:

  • dal centro del petto verso l’alto
  • in avanti
  • verso l’esterno
  • verso il basso.

Esistno cinque vayu minori e cinque maggiori, ognuno di essi ha una propria funzione, una propria direzione e un proprio ritmo e, ognuno, serve a far circolare meglio il prana nel corpo grossolano e in quello sottile, regolando di conseguenza le principali funzioni dell’organismo.

Se soffri di una qualunque di queste problematiche o, più in generale, se qualcosa non ti è chiaro nelle spiegazioni, non rischiare di farti male praticando, contatta un insegnante qualificato della scuola.

Lo Staff Rhamni è qui per te!

Argomenti per questo corso

1 Lezioni10m

Video

VAYU PRANAYAMA – Il respiro del vento00:10:00

Informazioni sul docente

0 (0 valutazioni)

48 Corsi

716 studenti

Scegli un abbonamento

A.S.D RHAMNI SCUOLA DI YOGA

Questo sito utilizza Stripe come metodo di pagamento per transizioni in tutta sicurezza.

Contatti

Via Alfredo Cappellini, 18
21013 Gallarate (Varese)
+39 347 810 0542
P.IVA: IT03517310128
C.F.: 91047970123